Coltivare pomodori nell’orto? Semina, trapianto, potatura, concimazione e irrigazione, ecco tutto quello che serve sapere sulla pianta regina degli ortaggi

I pomodori sono di sicuro gli ortaggi che più ci piace coltivare nell’orto, piante che si gestiscono con facilità e che offrono raccolti abbondati per tutta l’estate. Dalla semina, alla concimazione all’irrigazione, ecco i consigli che vi saranno utili per ottenere piante sane e produttive.

Coltivare pomodori: terreno e clima adatti
I pomodori (Solanum lycopersicum) amano il calore e il sole, condizioni necessarie perché la loro coltivazione vada a buon fine. Si adattano anche a vari tipi di suolo, purché ben preparati: individuata la zona dell’orto con la miglior esposizione alla luce, lavorate e arieggiate per bene il terreno e arricchitelo di nutrienti, possibilmente usate del letame maturo (circa 2,5 kg ogni metro quadrato) da interrare già in autunno per l’anno successivo. La pianta di pomodoro è piuttosto esigente e una buona concimazione di fondo è il primo passo per una pianta sana e produttiva.

Consigli per coltivare i pomodori

Come si seminano i pomodori
I pomodori generalmente si seminano in semenzaio da metà febbraio a metà marzo utilizzando contenitori alveolati: realizzate un foro non troppo profondo nel terriccio di ogni alveolo e inserite in ogni buchetta due semi. Ricoprite la semente con un leggero strato di terriccio quindi bagnate con cautela.
Posizionando il contenitore alveolato in ambienti con temperature di almeno 15 °C (meglio se intorno ai 20 °C), le piante germineranno nel giro di due settimane. In questo lasso di tempo non dimenticate di annaffiare, il terreno dovrà essere sempre costantemente umido (ma non zuppo). Quando le piantine avranno raggiunto i 5 cm d’altezza selezionatele mantenendone una, la più sana e vigorosa, per alveolo. Quindi rinvasatele in contenitori di 6 o 8 cm di diametro per favorirne lo sviluppo.

i consigli per l'orto fai da te

Come trapiantare i pomodori
Quando i giovani pomodori avranno sviluppato 4 foglie o raggiunto i 15 cm di altezza sarà giunto il momento di trapiantarli nell’orto. Assicuratevi che le temperature esterne superino sempre i 12 °C, anche di notte. Se acquistate le piantine in vivaio, mettetele a dimora da metà aprile a fine maggio. Estraete le piantine dal contenitore e posizionatele in buchette distanziate tra loro di circa 50 cm sulla fila e 75 cm tra le file. Inserite le piante di pomodori nelle buche mantenendo la superficie del pane di terra a livello del suolo, comprimete leggermente la terra quindi bagnate per favorire l’attecchimento.

Coltivare pomodori: irrigazione, tutori e potature
I pomodori hanno bisogno di poche ma fondamentali cure; prima su tutte l’irrigazione, da effettuare con regolarità e in base all’andamento meteo, aumentando la frequenza nei mesi più caldi.
Per favorire la produttività delle piante di pomodoro è invece conveniente effettuare la “sfemminellatura”, una sorta di facile potatura che prevede l’eliminazione manuale dei germogli che si sviluppano all'ascella delle foglie (ossia nel punto d'intersezione tra il fusto e rami laterali).
E non scordate di sorreggere i pomodori con dei tutori: sistemateli a lato del fusto subito dopo il trapianto e dirigete lo sviluppo delle piante fissandole ai sostegni con della rafia naturale mano a mano che crescono.

Come coltivare pomodori

Come concimare i pomodori
Anche concimare con coltura in atto è molto importante, soprattutto nel caso di terreni poveri. Se, per facilitarvi il lavoro, volete affidarvi a un unica soluzione per il vostro orto, vi consigliamo di utilizzare ONE Orto, il concime di origine naturale studiato per soddisfare i fabbisogni nutrizionali degli ortaggi. In commercio esistono però anche formulazioni specifiche per i pomodori, create apposta per rispondere alle loro esigenze. È il caso di Maxicrop Pomodori Naturale, concime a base di alghe che si prenderà cura della nutrizione dei vostri pomodori.

Come raccogliere i pomodori
I primi pomodori matureranno dopo circa due mesi dal trapianto, potrete raccoglierli a mano afferrando e ruotando delicatamente le bacche mature, si staccheranno senza difficoltà.

Il pomodoro: l'alleato della nostra pelle

PIANTE & CO.