Se amate coltivare il pomodoro, perché non provare a conservare i semi di pomodoro per coltivarli l’anno prossimo? Ecco come fare i semi di pomodoro.

Raccogliere, estrarre e conservare i semi di pomodoro sono attività che durante l’estate, con le piante in pieno rigoglio, si è invogliati a compiere. Ed è assicurato che chi non rinuncia mai a coltivare il pomodoro nell’orto, prova molta più soddisfazione nel farlo a partire dai semi, magari quelli autoprodotti.
Già, perché ogni anno, da alcuni frutti selezionati sulle migliori piante dell’orto, è possibile fare i semi di pomodoro da utilizzare nelle semine delle successive stagioni.
Come ottenerli? Una guida completa e illustrata vi insegnerà, passo dopo passo, come selezionare, raccogliere e conservare i semi di pomodoro, qualsiasi sia la loro varietà e purché non si tratti di ibridi (i figli di piante ibride sono sempre diversi dai genitori).
Pochi passaggi, alla portata di tutti, vi consentiranno di conservare i semi di pomodoro, mantenendoli vitali e pronti alla semina (scopri qui come seminare gli ortaggi), per più di quattro anni.

Per saperne di più, leggete il nostro articolo su come coltivare il pomodoro, e non dimenticatevi che il pomodoro è una pianta molto esigente in termini nutritivi, quindi richiede buone concimazioni. Possibilmente scegliete un concime naturale per pomodori, come Maxicrop Pomodori, a base di alghe artiche, oppure il pratico NutriONE Orto, il concime per ortaggi che soddisfa i loro fabbisogni nutrizionali.

Come conservare i semi di pomodoro

Il pomodoro: l'alleato della nostra pelle

PIANTE & CO.