I rimedi naturali contro i fastidi provocati dal freddo sono ormai di uso comune, un esempio? I fiori di camomilla, che aiutano a lenire la pelle arrossata e screpolata dagli agenti atmosferici.
La camomilla, nota per le sue proprietà calmanti, è adatta per lenire le infiammazioni dell’epidermide dovute al freddo e agli sbalzi di temperatura. Nel caso di rossore provocato dalle rigide temperature fate affidamento a creme idratanti a base di camomilla, perfette anche per le pelli più delicate, se invece volete un rimedio fai-da-te, provate gli impacchi con l’infuso di fiori di camomilla, la procedura è piuttosto semplice: imbevete delle garze sterili (reperibili in farmacia o al supermercato) nell’infuso appena tiepido di camomilla e applicatele direttamente sulla pelle stressata tamponando delicatamente. Ripetete l’operazione più volte.
E non si butta via nulla, l’infuso freddo, applicato la mattina sulle palpebre con un batuffolo di cotone, allevia il gonfiore e regala freschezza allo sguardo. 

Un aiuto dai fiori di camomilla

Photo Credits: FromSandToGlass