Solitamente le piante ornamentali si esprimono al massimo della loro bellezza durante i periodi caldi dell’anno; non per tutte però è così, alcune infatti si colorano in inverno, quando possono sfoggiare le loro meravigliose bacche. Ecco allora quali scegliere se volete ravvivare il giardino invernale.
Se vi piacciono i colori caldi puntate sui frutti di nandine e biancospino, agrifoglio o cotoneaster, piccoli arbusti sempreverdi che si puntellano di piccole bacche rosse raccolte a gruppi. Con la piracanta invece porterete creare vere e proprie siepi che con i loro frutti invernali colorano di rosso o arancione il giardino.
Se cercate specie a frutto giallo-aranciato, fa per voi la ciliegia di Gerusalemme (Solanum pseudocapsicum), un cespuglietto, parente di pomodori e peperoni, che porta moltissime gioiose bacche tonde. Attenzione però, belle solo da guardare, visto che sono velenose se ingerite.
Per chi invece ha gusti raffinati, la scelta non può che ricadere su Pernezia del Cile e sinforicarpo, che producono bacche dalle tonalità tenui, dal bianco al rosa pallido. L’effetto è delicato, un po’ come fossero piccole perle incastonate nella vegetazione.
Se amate infine i colori scuri, l’unica pianta che può soddisfarvi nel freddo inverno è il pero corvino, i suoi frutti, lucenti e neri con sfumature blu, sono uno spettacolo unico se si stagliano su un giardino innevato.

Le bacche più colorate dell'inverno