Per avere un tappeto erboso invidiabile serve contenere lo sviluppo di piante infestanti e muschio, nemici della “perfezione” del prato all’inglese

Chi ama il giardino con tappeto erboso curato e dall’aspetto omogeneo, deve necessariamente fare i conti con le erbe infestanti che, se non contenute, intaccano l’effetto “perfezione” tipico del prato all’inglese.
Per prevenire fastidiose intromissioni è importante agire tempestivamente e saper riconoscere le più comuni piante infestanti del prato (muschio compreso) diventa determinante.
Se individuate quando ancora giovani, le malerbe possono infatti esser rimosse manualmente, senza dover ricorrere a interventi più invasivi. Per estirpare le erbe infestanti del prato e del giardino munitevi di una zappa e usatela lo stretto necessario per rimuoverne l’intero l’apparato radicale, quindi riassestate il terreno. 
È comunque importante sapere che, se il tappeto erboso è rigoglioso e in salute, difficilmente altre piante si insedieranno, ecco perché la sua manutenzione, soprattutto in primavera, è fondamentale (clicca su questo link per scoprire quali lavori effettuare in primavera). Allo stesso modo, per la salute di prato e giardino, non dovranno mai mancare le irrigazioni, adeguate all’andamento climatico, né tanto meno le concimazioni, che andranno effettuate nei periodi di maggior fabbisogno (scopri a questo link quando concimare il prato) e con i prodotti appropriati.
One microgranulare, di origine naturale, è una soluzione completa ed equilibrata, particolarmente indicata per la concimazione del prato; il suo contenuto in ferro inoltre è utile per contenere la diffusione del muschio.

Le più comuni erbe infestanti del prato