Quando piantare le piante da frutto? Melo, pero, pesco, albicocco, ciliegio e mandorlo, se non fa troppo freddo, è meglio metterle a dimora in autunno

Quando piantare piante da frutta? Qual è il momento migliore per mettere a dimora gli alberi che ci regaleranno dolci e salutari raccolti? Spesso, per ragioni di sicurezza, si consiglia di attendere la fine dell’inverno, ma in realtà il periodo migliore per piantare piante da frutta resta l’autunno.

Attendere che il grande freddo sia passato permette certamente di tutelare le giovani piantine dal rischio di gelate, pericolosissime, soprattutto per le specie più sensibili, come il pesco o il mandorlo. Ma dare alla pianta la possibilità di attecchire efficacemente e di rinforzare il suo apparato radicale prima della ripresa vegetativa primaverile, le consente un vantaggio energetico non indifferente. Questo perché il trapianto comporta notevole stress per la pianta - che deve mettere in atto tutta una serie di meccanismi di adattamento al nuovo ambiente - ed effettuarlo in prossimità della ripresa vegetativa richiede (sempre alla stessa pianta) un dispendio energetico decisamente consistente, che un apparato radicale non ancora sviluppato non è in grado di supportare pienamente.

Mettere a dimora piante da frutta in autunno (settembre, ottobre, novembre e dicembre, in base alle caratteristiche delle piante e allo specifico andamento climatico) consente loro di arrivare a primavera con delle radici salde e sviluppate al punto tale da poter rispondere ai fabbisogni energetici del risveglio vegetativo senza creare sofferenze.
Ecco allora che, con le specifiche accortezze, è possibile piantare in autunno alberi di melo, pero, pesco, albicocco, ciliegio e mandorlo.
Scoprite con questa infografica le epoche migliori, le posizioni più indicate, lo spazio necessario per ogni albero e le attenzioni specifiche da prestare per creare un rigoglioso piccolo frutteto domestico.
E per ogni fabbisogno nutritivo, affidatevi a un concime naturale per piante da frutta come Maxicrop granulare orto e frutta, con estratto di alga bruna, migliora il gusto e la qualità di frutta e ortaggi. Mentre, per superare lo stress da trapianto, ma anche condizioni sfavorevoli conseguenti a freddo, siccità o grandine, la soluzione ideale è helpMAX, usato preventivamente, stimola le difese endogene delle piante, rinforzandole.

Se volete saperne di più sulle piante da frutta in vaso, leggete l’articolo Alberi da frutto in vaso? Ecco come fare.

Piante da frutta da mettere a dimora in autunno