Violetta e fioritura: qual è il terreno giusto, la posizione corretta e il concime perfetto per questo profumato fiore invernale?

“Nessun dorma!” direbbe la violetta alle piante che, come lei, popolano il giardino da gennaio in poi. Si riconosce subito, si erge fiera nel verde domestico proprio quando i suoi “simili” sono in riposo vegetativo: è la violetta, fiore invernale per eccellenza, rustica e resistente, a donare colore con le sue piccole e delicate corolle.
Attenzione a non sbagliarvi con quelle della viola del pensiero, questa è la mammola, e i suoi fiori sono più piccoli e delicati, ne potrete notare due che vanno verso l’altro e tre che ripiegano verso il basso. Idem per quanto riguarda il profumo: se la viola del pensiero ne è completamente priva, la violetta ci delizia con le sue fragranze forti, intense, calde (non a caso i botanici la chiamano Viola odorata).

Violetta, fiore invernale

Le esigenze colturali della violetta, il fiore invernale per eccellenza

Potremmo percepirne il suo deizioso profumo non solo in giardino, ma anche in terrazzo. Già, perché questo fiore per l’inverno è adatto pure alla coltivazione in vaso, magari in fioriere di medie dimensioni, visto che le piante vanno messe a dimora con una distanza di circa 15 cm l’una dall’altra.
Non preoccupatevi troppo del terreno, la violetta si accontenta facilmente, basta che sia neutro e ben drenato. Ma non è altrettanto accondiscendente se si parla di posizione, visto che questo fiore invernale preferisce di gran lunga i luoghi ombreggiati, piuttosto che quelli in pieno sole.

Garantire alla pianta una crescita equilibrata: il concime per violetta

Un consiglio per garantire alla violetta una crescita equilibrata e un’abbondante fioritura? In primavera e per tutta l'estate, una volta ogni quindici giorni, aggiungete 1 tappo di Nutri One liquido alle annaffiature, così da fornire alla pianta il giusto apporto nutritivo e una cura del tutto naturale.

Violetta, fiore profumato che non teme il freddo

Violetta: un rimedio naturale per più di un problema

La violetta non è solo il fiore invernale profumato per eccellenza, è anche un efficace rimedio naturale per più di un problema di salute. Nel caso di tosse o bronchiti, sotto forma di sciroppo o decotto, agisce come espettorante, decongestionante ed espettorante; nel caso di contusioni, gli impacchi di foglie e fiori (cotti per qualche minuto in acqua bollente) aiutano a sgonfiare e calmano il dolore e, per finire, l’infuso di foglie secche è utile contro il mal di testa. La viola mammola ha inoltre proprietà diuretiche e lassative e viene impiegata nelle preparazioni che reidratano la pelle secca.

La violetta africana: la gemella della violetta

PIANTE & CO.