frutta e verdura

La Natura è un’artista, ma che succede se a dipingere la tela ci si mette anche l’uomo?
No, nessun esperimento genetico ha a che fare con la nascita di ortaggi e frutti dalle forme curiose e originali, solo una forte volontà di attirare l’interesse delle persone, incentivare il consumo di questi prodotti e limitarne gli sprechi alimentari.
Un obiettivo ambizioso, quello di popolare i mercati e gli scaffali dell’ortofrutta con cetrioli a forma di cuore, angurie cubiche e pere rettangolari. Ma come avviene, esattamente, quest’ingegnoso procedimento?
L’idea è stata quella di introdurre, all'interno di stampi speciali e trasparenti, frutti o ortaggi in fase di crescita: una volta raggiunta la maturazione, essi si adattano completamente alla nuova forma e diventano quadrati, rotondi o addirittura pentagonali.
Cambia la forma ma non la sostanza, visto che il processo non altera minimamente le caratteristiche nutrizionali del prodotto “rielaborato”. Ciò che varia è certamente il prezzo, si parla di una cifra che oscilla tra i 70 e i 90 dollari per comprare un cocomero quadrato in Giappone.
Non stupitevi. D’altronde, se l’artista è così famosa, non possiamo certo pretendere che le sue opere vengano vendute proprio a buon mercato.

Il ciliegio e i suoi scopi terapeutici

PIANTE & CO.