Sono da sempre nelle nostre aiuole, ma alcune piante e alcuni fiori da giardino possono essere molto pericolosi. Scopri le piante ornamentali velenose

Ci sono piante ornamentali davvero ineccepibili nell’adornare con grazia il nostro giardino, ma attenzione, alcune nascondono potenziali rischi per la salute: sono infatti pericolose piante velenose.
Ecco alcune tra le più comuni piante (e fiori) da giardino che, se ingerite o in alcuni casi anche solo toccate, possono creare disturbi da non sottovalutare.
Si possono continuare a coltivare, in fondo sono nei nostri giardini da sempre, ma con la consapevolezza che serve porvi attenzione, soprattutto se per il giardino scorrazzano bambini e animali domestici.
Ecco allora che tra le piante pericolose scopriamo che inaspettatamente ci sono l’elegante calla, il rododendro, l’invernale elleboro, la digitale purpurea e la belladonna, non fatevi dunque ingannare dai loro bellissimi fiori.
Anche tra gli arbusti si nascondono delle insidie, tra le piante velenose ci sono infatti l’oleandro, il ligustro e il lauroceraso. E che dire degli alberi? Thuja e tasso, non a caso chiamato l’albero della morte, potrebbero rappresentare un pericolo.
Le rampicanti non sono da meno, l’edera è una pianta velenosa, come pure il il poetico glicine e il gelsomino della Carolina (fortunatamente diverso dal diffusissimo gelsomino dai profumati fiori bianchi).

fiori e piante velenose