Glicine senza fiori? Dalla scelta della pianta, alla posizione, al tipo di terreno fino alla potatura, scopri come far fiorire la wisteria

Il glicine (Wisteria sinensis) è una pianta rampicante molto apprezzata per i graziosi fiori a grappolo che rendono suggestivi gli angoli in giardino, i vecchi muretti, i porticati e le facciate degli edifici. Si tratta di una pianta rustica, che non ha molte esigenze eppure, a volte, il glicine non fiorisce, vediamo quali sono le cause e come evitare che accada.

perchè non fiorisce il glicine

Glicine non fiorisce: piante da seme e piante da talea

La pianta di glicine manifesta un diverso comportamento in merito alla fioritura se nata da seme oppure da talea o innesto. Cambiano i tempi di maturazione della pianta, tanto che i glicini nati da seme possono impiegare anche 15 anni per uscire dalla fase giovanile e fiorire. I glicini moltiplicati tramite talea o innesto impiegano invece dai 2 ai 4 anni a produrre i primi fiori e danno molte più soddisfazioni.
Se non volete trovarvi a lungo con un glicine senza fiori, scegliete al vivaio solo piante di nate da talea o innesto.

perchè il glicine non fiorisce

All’ombra il glicine non fiorisce

Il glicine è una pianta che ama le posizioni soleggiate. Se non riceve luce solare diretta per buona parte del giorno il glicine sopravvive lo stesso, anche in salute, ma l’eccessivo ombreggiamento riduce drasticamente l’emissione di fiori, limitando non poco il potenziale ornamentale di questa elegante pianta rampicante. Al momento dell’impianto quindi scegliete per il glicine sistemazioni con esposizione a sud.

La potatura aiuta il glicine a fiorire di più

Una delle cure più importanti da riservare a un glicine adulto è le potatura. Se effettuata regolarmente e in modo corretto garantisce, anno dopo anno, fioriture sempre abbondanti con infiorescenze grandi e compatte.
La pianta di glicine si pota due volte all’anno. In piena estate si effettua la potatura verde che prevede di accorciare tutti i rami secondari, portandoli alla lunghezza di 15-20 cm, e di eliminare tutti i polloni che si sono sviluppati ai piedi del glicine. La seconda potatura (potatura secca) si effettua in inverno, di solito a inizio anno, quando la pianta è completamente spoglia. Ad essere potati saranno i rami giovani di un anno che vanno accorciati lasciando dalle 4 alle 6 gemme.

Il glicine non fiorisce, ecco perchè

Glicine senza fiori e caratteristiche del terreno

Seppur il glicine riesca ad adattarsi a terreni di diverso tipo, suoli calcarei con elevato pH rendono problematica la sopravvivenza della pianta che manifesta carenze di ferro e ingiallimenti fogliari (clorosi del glicine) e conseguente riduzione della capacità di fiorire. Può essere utile in casi del genere distribuire un concime a base di ferro, come ironMAX, che riequilibra il contenuto nutritivo del suolo e favorisce il rinverdimento delle foglie.
La concimazione del glicine è importante, soprattutto nei primi anni della pianta, anche in terreni normali. Scegliete un concime per piante da fiore che contenga azoto, fosforo e potassio in parti uguali, come ONE Essence. A base di estratti di origine vegetale e preziosi microelementi i prodotti della linea ONE garantiscono una nutrizione equilibrata e assicurano una crescita sana e rigogliosa delle piante.
 
Per approfondire l’argomento leggi anche 4 piante rampicanti fiorite per il giardino.

Non perdete lo spettacolo del glicine londinese

PIANTE & CO.